Domande e risposte sulle assicurazioni auto

In questa breve guida sono riassunte alcune delle domande più comuni ed importanti che riguardano il mondo delle assicurazioni auto, nelle risposte i migliori chiarimenti possibili per fare luce su dubbi e questioni.

Come posso reperire l'attestato di rischio?

Alla scadenza annuale del tuo contratto di polizza, l'agenzia assicuratrice emette al contraente l'attestato di rischio in cui si certifica la classe Bonus/Malus di appartenenza e quella da assegnare per l'annualità successiva.

La mia polizza assicurativa è valida anche se vado in paese straniero?

Si. è valida almeno per i Paesi nei quali è prevista automaticamente la copertura in polizza, che trovi indicati sulla Carta Verde, ovvero il certificato internazionale di assicurazione. Partire.

Nel caso degli Stati non aderenti al sistema Carta Verde (come gli Stati Uniti, Canada), bisogna acquistare in loco un'apposita copertura assicurativa temporanea. In tutte le polizze sono comunque indicati i Paesi ai quali è già estesa la copertura, per cui non serve neppure avere la Carta Verde.

Se decidessi di vendere la mia auto, posso cedere la mia garanzia rca all'acquirente dell'auto?

Si. Basta solo comunicare i suoi dati all'agenzia di assicurazione e questa rilascerà una nuova polizza intestata al nuovo proprietario. In questa maniera non ci sarà più il vincolo di pagare i premi successivi.

Quale soggetto non viene salvaguardato dall'assicurazione R.C. Auto?

è il conducente del veicolo colpevole del danno. Quest'ultimo può comunque tutelarsi, per i danni alla persona, con una polizza accessoria sugli infortuni del guidatore.

I passeggeri sono coperti dall'assicurazione in caso di sinistro?

i danni fisici subiti dai passeggeri dei veicoli danneggiati in un sinistro sono sempre risarciti. Rispetto ai danni materiali per prodotti o beni materiali, saranno risarciti solo quelli causati ai passeggeri del veicolo non responsabile dell'incidente.

Quali documenti mi servono per stipulare una polizza auto?

Essenzialmente serve l'attestato di rischio, che dichiara il numero di sinistri avuti nell'ultimo anno e in quelli precedenti con la corrispondente classe di bonus/malus assegnata. Certe compagnie assicuratrici potrebbero richiedere copia del libretto di circolazione.

Supponiamo che un ladro mi rubasse l'auto provocando un sinistro, chi paga?

come prima cosa In caso di furto dell'autovettura devi sporgere regolare denuncia alle autorità di polizia e fornirne copia alla tua agenzia assicuratrice. Sarà il Fondo vittime della strada che pagherà gli eventuali danni ai Terzi senza rivalersi sull'Assicurato dalle ore 24 del giorno in cui è stata fatta la denuncia all'Autorità.

Serve una polizza ed un contratto diverso per le auto storiche?
Si, per chi possiede auto d'epoca e di interesse storico le condizioni assicurative cambiano in base all'inquadramento del mezzo, anche perché spesso la copertura per questi veicoli è limitata nel tempo, non sono richieste tutte le condizioni di una assicurazione classica. Per le assicurazioni auto storiche è quindi bene informarsi presso la propria compagnia o broker per avere maggiori informazioni e dettagli.

Queste sono solo alcune delle domande più diffuse che riguardano il settore assicurativo, le principali, di cui spesso si ha più necessità di una veloce risposta senza dover contattare agenzie, agenti e compagnie.