Quanto costa operare sul Forex

L’elevata liquidità nel Forex impedisce che poche mani forti manipolino i costi. Risulta quindi molto più difficile l’Insider trading (termine che indica il reato di abuso di informazioni privilegiate, ossia lo sfruttamento di notizie non ancora pubbliche, concernenti un determinato strumento finanziario).

Bid/Ask spread

Per operare sul Forex i costi di compravendita sono molto contenuti. Nel Forex non sono previste le tipiche commissioni da intermediazione (percentuali o fisse, previste per i mercati azionari: l’unico costo è rappresentato dal Bid/Ask spread ossia la differenza tra il primo prezzo Bid (Denaro) e il primo prezzo Ask (Lettera).

Lo spread si esprime in Pips: per le coppie di valute più liquide si hanno di solito 1-2 Pips di spread, mentre per quelle meno trattate si allarga a 5-7 Pips. Dato il grandissimo numero di transazioni a livello mondiale e l’altissima liquidità del Forex, i broker accettano qualsiasi prezzo in acquisto e vendita, anche di grossa quantità.

Cosa contraria avviene nel mercato azionario, dove proprio il problema delle quantità è piuttosto presente in quanto, nei casi in cui esse sono elevate, può capitare che non ci sia eseguito o che ce ne sia solo uno parziale per mancanza di volumi significativi sul lato della domanda e dell’offerta.

Tramite piattaforme specializzate come Plus500, i trader meno esperti possono simulare e capire tramite delle demo, il funzionamento di grafici, oscillatori, indicatori, bande di Bollinger. Plus500 è sicuramente una delle piattaforme più usate, in quanto ha gli spred molto convenienti e una grande affidabilità.

Sul mercato Forex la dimensione di un contratto standard è di 100.000 unità della valuta base, ovvero un lotto. Grazie all’effetto leva offerto tra tutti i broker non è necessario depositare il controvalore totale (per il cambio euro/dollaro sarebbe di $ 100.000, ma solamente il margine richiesto.

Leva Finanziaria: esempi 

Per capire meglio, se il broker offre una leva di 100:1 si dovranno depositare solo $ 1000; se il broker offre una leva di 50:1 si dovranno depositare solo $ 2000. In questo modo si ha un effetto moltiplicatore dei possibili guadagni (e delle relative perdite).

Per esempio se si investono 1000 € con una leva 1:500 significa che il capitale viene mosso per 500 volte, come se si trattasse di 500.000 €. Questo fa sì che si ottenga un guadagno dell’1% non su 1000 € (quindi 10 €), bensì su 500.000 € (5000 €). Questa è la leva finanziaria.