Tariffa Italia: il sì della Camera sugli sconti

La Camera dei Deputati ha approvato la legge Tariffa Italia: gli automobilisti virtuosi d’Italia potranno ottenere sconti sulle polizze

 

Tariffa Italia, uno degli emendamenti fondamentali del DDL Concorrenza in materia di Rc Auto, è stato approvato dalla Camera dei Deputati, e potrebbe portare benefici economici a tutti gli automobilisti virtuosi d’Italia: valutare l’assicurazione auto più adatta a noi sarà più interessante e economicamente soddisfacente.

url

Tariffa Italia: polizze uniformate

L’approvazione dell’emendamento Tariffa Italia del DDL Concorrenza ha dato il via libera alle procedure per uniformare il costo delle polizze assicurative su tutto il territorio nazionale, senza distinzione territoriale tra Nord e Sud.

Prima dell’emendamento proposto dall’On. Leonardo Impegno del Pd, vi era una specifica tariffa assicurativa dipendente anche dalla regione o dalla città di residenza, con polizze molto più costose al Sud Italia perché comprende delle regioni con molti sinistri.
Tariffa Italia, introduce, invece, un metro di giudizio meritocratico indipendentemente dalla residenza, che avvantaggerà gli automobilisti virtuosi.

Tariffa Italia: cosa comporta?

Nei parametri valutati dalle compagnie assicurative per calcolare il premio assicurativo, oltre all’esperienza dell’automobilista e al tipo di veicolo da assicurare, “contava” molto il dato residenziale. Questo fattore che penalizzava gli automobilisti virtuosi del Sud Italia, raggiungeva valori impressionanti, basti pensare che a Napoli l’assicurazione auto costava il 140% in più rispetto alla città di Aosta.

L’emendamento dell’On. Impegno permette agli automobilisti virtuosi di tutta Italia di beneficiare di sconti sull’assicurazione auto. Per potervi accedere i parametri sono due:

  • non aver causato incidenti negli ultimi 5 anni
  • aver installato la scatola nera: il localizzatore Gps dotato di accelerometro collegato a una centrale remota tramite una scheda telefonica che geocalizza il veicolo e ne calcola la velocità. In caso di incidente è possibile ricostruire l’esatta dinamica del sinistro.

Con questa novità, i prezzi delle polizze assicurative saranno finalmente allineati a quelli della media delle altre regioni italiane. L’Ivass, Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni,  effettuerà controlli periodici (ogni 3 mesi) sui sinistri e deciderà di attribuire agli automobilisti virtuosi residenti nelle regioni con costo medio del premio assicurativo superiore alla media nazionale, una percentuale di sconto minima finalizzata a pareggiare la tariffa della loro polizza a quella delle regioni in cui il costo medio del premio è inferiore alla media.